AMD Ryzen 3 1300X e 1200: la famiglia è al completo


Il 2 marzo 2017 AMD ha ufficialmente iniziato le vendite dei primi processori della famiglia Ryzen 7: si tratta delle prime CPU basate su architettura Zen a giungere in commercio, attese dopo molti anni nei quali l’azienda americana non è stata capace di proporre soluzioni in grado di contrastare efficacemente le CPU concorrenti di Intel della famiglia Core. Con questi primi processori AMD è ritornata ad essere estremamente competitiva rispetto alle soluzioni Intel, offrendo modelli con architettura a 8 core a livelli di prezzo particolarmente interessanti e in grado di dare filo da torcere alle soluzioni Intel con simile posizionamento di prezzo.

cpu_2.jpg


Trascorse alcune settimane è stata la volta delle CPU della famiglia Ryzen 5, in grado di abbinare le stesse qualità viste nelle proposte Ryzen 7 con un livello di costo più contenuto frutto della riduzione nel numero di core. Alcuni di questi modelli sono immediatamente diventati dei veri e propri best buy grazie all’eccellente rapporto tra caratteristiche tecniche, prestazioni e costo.

La gamma si completa quest’oggi con il debutto commerciale dei primi due modelli della famiglia Ryzen 3: parliamo delle CPU Ryzen 3 1300X e Ryzen 3 1200, caratterizzate da architettura quad core come due delle CPU Ryzen 5 in commercio ma che rinunciano alla tecnologia di simultaneous multi threading presente invece in tutte le CPU Ryzen 7 e Ryzen 5. Nella tabella seguente sono riportate le caratteristiche tecniche dettagliate di tutte le CPU della famiglia Ryzen sino ad ora giunte in commercio.

CPU

AMD Ryzen 7 1800X

AMD Ryzen 7 1700

E’ facile osservare come, a parità di architettura utilizzata, cambi il numero di core integrati in ogni processore unitamente alla frequenza di clock. Quest’ultimo parametro è riportato in 3 campi: il primo è il base clock, cioè la frequenza di default della CPU; il secondo è il valore Turbo massimo che viene raggiunto dalla CPU quando sono spinti al massimo sino a 2 core. Il valore XFR, Extreme Frequency Range, indica infine la frequenza di clock massima che può essere raggiunta dalla CPU quando si presentano specifiche condizioni di utilizzo dal punto di vista termico e dell’alimentazione e si sfrutta al massimo un singolo core.

I processori Ryzen con suffisso X nel nome sono quelli caratterizzati da un margine di incremento della frequenza di clock via modalità XFR che è tipicamente più elevata rispetto a quella delle CPU non X. Notiamo questo anche con riferimento ai processori Ryzen 3 annunciati quest’oggi: se nel modello Ryzen 3 1200 l’incremento via XFR è di 50 MHz rispetto al dato Turbo massimo, per il modello Ryzen 3 1300X la differenza è di ben 200 MHz.

Come si posizionano nel listino prezzi AMD questi due processori? Nella tabella seguente abbiamo messo a confronto le proposte Intel e AMD di ultima generazione, andando a specificare alcune caratteristiche tecniche base e indicando il prezzo in dollari USA, tasse escluse, così come riportato nel listino prezzi ufficiale delle due aziende.

CPU AMD

CPU Intel

AMD Ryzen 7 1800X

AMD Ryzen 7 1700

Ryzen 3 1300X trova quale diretto concorrente in termini di costo il processore Intel Core i3-7300: siamo su prezzi pari rispettivamente a 129 dollari e a 138 dollari, tasse escluse, con un listino che scende a 109 dollari per il modello Ryzen 3 1200 così da andarsi a scontrare con il modello Core i3-7100. Tra le CPU Intel Core i3-7300 e Core i3-7100 le differenze sono molto contenute, limitate ad una frequenza di clock di default inferiore di 100 MHz nella seconda e alla cache L3 che passa da 4MB a 3MB: è proprio questo elemento a fare la differenza in termini prestazionali tra le due CPU Intel Core i3.

Be the first to comment on "AMD Ryzen 3 1300X e 1200: la famiglia è al completo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*